Fondazione Provinciale della Comunità Comasca

Raccolta in corso
Raccolto *:
0,00 €
Obiettivo:
495,00 €

* L’importo delle donazioni raccolte non si aggiorna automaticamente ma a seguito delle verifiche effettuate dalla Fondazione.

Raggiungimento obiettivo

0%

Il progetto

Siamo tutti reduci da un periodo caratterizzato da chiusure e isolamenti e dobbiamo gestire le ansie per il domani incerto. I ragazzi pre-adolescenti e adolescenti non presentano più, generalmente, come espressioni di disagio i tradizionali segnali della protesta e della ribellione ma tendono a proporre il ritiro sociale, l'introversione e una certa passività come principali forme espressive di sé.
Il progetto ha come finalità principale quella di orientare e di sostenere le ripartenze dei vari percorsi di partecipazione e di vita dei ragazzi di età compresa tra i 14 e i 19 anni, interrotti a causa dell'emergenza sanitaria. Tale finalità vuole essere perseguita attraverso l'attivazione di uno sportello on-line facilmente fruibile da parte dei ragazzi che possa fungere da primo contatto con gli stessi e con i loro bisogni di essere orientati e accompagnati, e da successivi percorsi di laboratori espressivi ed educativi che accompagnino ragazzi nelle ripartenze dei loro progetti di vita

Benefici fiscali

Donando alla Fondazione di comunità il donatore, che sia una persona fisica oppure giuridica, può godere dei massimi benefici fiscali previsti dalla legge. Inoltre la Fondazione tutela il donatore da qualunque possibile contestazione.

Quali sono i benefici fiscali previsti dalla legge italiana?

Una persona fisica può scegliere se:

  • detrarre dall’imposta lorda il 30% dell’importo donato, fino ad un massimo complessivo annuale pari a 30.000 euro (art. 83, comma 1 del D. Lgs. 3 luglio 2017, n. 117)
  • dedurre dal reddito le donazioni, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato (art. 83, comma 2 del D. Lgs. 3 luglio 2017, n. 117)

Un’impresa può:

  • dedurre dal reddito le donazioni per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato (art. 83, comma 2 del D. Lgs. 3 luglio 2017, n. 117)