La Fondazione al fianco degli ospedali comaschi. Il punto sulla raccolta.

Grazie a voi la Fondazione Provinciale della Comunità Comasca onlus ha raccolto € 4.950.000 per far fronte all’emergenza sanitaria e aiutare chi lavora per contenere la diffusione del nuovo coronavirus. Di quanto raccolto hanno beneficiato principalmente: l’ASST Lariana, che gestisce gli ospedali Sant’Anna di Como, Sant’Antonio di Cantù, Erba-Renaldi di Menaggio e che è al primo posto per importo delle donazioni ricevute, l’Ospedale Valduce di Como e il Fatebenefratelli di Erba.. 

Le strutture ospedaliere, grazie alla generosità della nostra comunità, hanno potuto acquistare: 75 monitor multiparametrici, un’autoambulanza, 25 CPAP, 25 flussimetri doppi ossigeno, 1 elettrocardiogramma, 4 sistemi radiologici portatili, 13 letti per terapia intensiva, 16 kit laringoscopici, 8.500 mascherine FFP2, 12 ecografi, 2 massaggiatori cardiaci, 1 pupillometro, 2 sistemi di intubazione difficile, 6 sistemi di monitoraggio, 10 monitor carrellati, 30 ventilatori polmonari, 90 pompe siringa, 65 saturimetri, 7 elettrocardiografi, 3 defibrillatori, 10 lampade per rianimazione, 30 broncoscopi, 20 pulsossimetri, strumentazione per emocoltura, strumenti per permettere diagnosi molecolare virale, un sistema per spirometria, un sistema per assorbimento fumi e aerosol, strumentazione per lo sviluppo dell’ozonoterapia, 2 apparecchiature per la gestione di liquidi organici a circuito chiuso e un’unità di terapia sub intensiva cardiologica.

A questi si aggiungono:

  • più di 200.000 euro per il pagamento di personale socio-sanitario aggiuntivo necessario per rispondere alle esigenze di questo periodo emergenziale;
  • 75.000 euro per l’acquisto di farmaci;
  • 18.000 euro per strumentazioni telefoniche ed informatiche per mettere in contatto personale sanitario e pazienti nei reparti in isolamento col mondo esterno;
  • 43.000 euro per le spese incrementali dei reparti di diagnostica;
  • 30.000 euro per la sanificazione delle strutture;
  • 576.000 euro di dispositivi di protezione individuali (tute, calzari, mascherine, guanti, visiere) per proteggere medici ed infermieri;
  • 30.000 euro di ossigeno.

Inoltre, per l’acquisto di dispositivi di protezione individuali e strumenti per la sanificazione sono stati sostenuti il Lariosoccorso di Erba, il Brianza Soccorso, l’SOS Canzo e i comitati della Croce Rossa di Como, Lomazzo, Basso Lario, Triangolo Lariano, Cantù, Montorfano, Uggiate Trevano, San Fermo, Basso Lario, Cermenate

E’ motivo di soddisfazione per l’intera comunità vedere realizzati i frutti della propria generosità. GRAZIE A TUTTI!

 

UN GRAZIE SPECIALE ANCHE AI NOSTRI TESTIMONIAL!
Grazie ai 66 testimonial che hanno supportato la raccolta fondi lanciata dalla Fondazione per contrastare l’emergenza coronavirus. 


 

Grazie a (in ordine di apparizione):

Charlie Recalcati, ex cestista e coach della nazionale di basket,

Alberto Cova, campione olimpico,

Pino Sacripanti, allenatore di basket,

Michele Spanò, youtuber “lo storto ma non troppo”,

Barbara Minghetti, direttrice artistica del Teatro Sociale di Como,

Claudio Casartelli, presidente di Confesercenti Como,

Cesare Pancotto, allenatore della Pallacanestro Cantù,

Francesco Facchinetti, cantante e conduttore televisivo,

Fabrizio Della Fiori, ex cestista,

Mariella Enoc, presidente dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù,

Claudio Pelosi, ex calciatore e allenatore,

Angelo Porro, presidente della BCC Cantù e consigliere della Fondazione Comasca,

Dario Toninelli, calciatore del Como,

Davide Alogna, violinista,

Claudio Chiappucci, ex ciclista “El Diablo”,

Andrea Parodi, cantautore,

Viviana Ballabio, cestista della Comense,

Roberta Marzorati, pediatra,

Christian Leotta, pianista,

Massimiliano Oldoini, allenatore di pallacanestro,

Nicola Brienza, allenatore dell’Aquila Basket Trento,

Simone Anzani pallavolista della Lube e della Nazionale,

Alessandra Lucini, rosa d’oro dell’associazione La Stecca di Como,

Paolo Romano, attore,

Fabrizio Frates, allenatore di basket,

Michela Prest, fisica e vicepresidente della Fondazione Comasca,

Davide Ceccarelli, ex cestista e allenatore di basket,

Martino Verga, imprenditore e presidente della Fondazione Comasca,

Nicolò Caimi, campione di wakeboard,

Giuseppe Bergomi, ex calciatore e commentatore televisivo,

Moritz Mantero, presidente di Orticolario e imprenditore,

Vino Raro, cover band di Rino Gaetano,

Toni Capuozzo, giornalista e scrittore,

Giuseppe Guin, giornalista e scrittore,

Marco Nicoletti, ex calciatore,

Silvia Marelli, infermiera di pronto soccorso,

Silvano Fontolan, ex calciatore,

Marco Ferradini, cantautore,

Giovanni Ferrari, presidente di Comocuore,

Gianluca Zambrotta, ex calciatore,

Martina Rizzelli, ginnasta della nazionale,

Camilla Caimi, modella,

Daniele Fumagalli, cantautore,

Alberto Longatti, giornalista e scrittore,

Gianluigi Spata, presidente dell’Ordine dei Medici e Odontoiatri di Como,

Sabrina Sigon, scrittrice,

Amos Mattio, poeta e attore,

Davide Caranchini, chef ristorante Materia di Cernobbio,

Giovanni Corrado, direttore di cardiologia dell’Ospedale Valduce di Como,

Maurizio Volonté, Direttore dell’AAT 118 di Como,

Fra Massimo Villa, Superiore Provinciale dell’Ordine San Giovanni di Dio Fatebenefratelli,

Mauro Turconi, segretario generale dell’Ospedale Valduce di Como,

Maria Angela Previtera, direttrice di Villa Carlotta,

Andrea Vitali, medico e scrittore,

Mauro Magatti, sociologo,

Silvio Bellocchi, Direttore UOC Neurochirurgia dell’Ospedale Sant’Anna di Como,

Jacopo Frigerio, atleta della Canottieri Lario e della nazionale,

Luca Levrini, presidente della Fondazione Alessandro Volta,

Mita Bolzoni, attrice di teatro,

Luca Bardi, violinista,

Mario Guidotti, direttore di Neurologia dell’Ospedale Valduce,

Carlo Colombo, architetto,

Barbara Jerman, promotrice del dono dell’associazione Un sorriso in più onlus,

Giampiero Grampa, direttore dell’U.O.C. stroke-unit di Neurologia dell’Ospedale Sant’Anna di Como,

Stefania Chiappini, promotrice del dono de I Nipoti di Babbo Natale,

Alice Bettinelli, cantante e attrice,

Buby Caimi, imprenditore.

 

COME DONARE

Tramite bonifico, a scelta su uno di questi conti intestati a Fondazione Provinciale della Comunità Comasca onlus e con causale Emergenza Coronavirus

IBAN IT96U0843010900000000260290 – BCC Cassa Rurale ed Artigiana di Cantù

IBAN IT73V0861851410000000008373 – BCC di Lezzeno

IBAN IT61B0832910900000000300153 BCC Brianza e Laghi

In alternativa sarà possibile donare online, sulla piattaforma di crowdfunding della Fondazione, al seguente link: http://dona.fondazione-comasca.it/emergenzacoronavirus/