Fondazione Provinciale della Comunità Comasca

Nasce il Fondo Emergenza Coronavirus. Insieme per sconfiggerlo

La Fondazione Provinciale di Como apre il fondo “Emergenza Coronavirus” mettendo subito a disposizione 100.000 euro per l’acquisto di un’autoambulanza attrezzata per la rianimazione a favore dell’ospedale Sant’Anna e tre monitor multiparametrici per la terapia intensiva del Valduce. Hanno risposto subito all’appello di Fondazione, la Cassa Rurale ed Artigiana di Cantù con una donazione di altri 100.000 euro, la BCC di Lezzeno con 50.000 euro e la BCC Brianza e Laghi con 35.000 euro. Ma questo non basta! I nostri ospedali hanno bisogno dell’aiuto di tutti voi, per poter acquistare sistemi radiologici portatili, dispositivi di protezione individuale, monitor multiparametrici e letti per terapia intensiva.

E’ attiva anche una campagna di raccolta fondi sulla piattaforma gofundme.com promossa dalle signore Lara Signoriello e Eleonora Gabrielli, le cui donazioni saranno destinate alla Fondazione per l’ospedale Sant’Anna.

La Fondazione è al fianco della Comunità Comasca per affrontare l’emergenza coronavirus.

DONA ANCHE TU:

Tramite bonifico, a scelta su uno di questi conti intestati a Fondazione Provinciale della Comunità Comasca onlus e con causale Emergenza Coronavirus

IBAN IT96U0843010900000000260290 – BCC Cassa Rurale ed Artigiana di Cantù

IBAN IT73V0861851410000000008373 – BCC di Lezzeno

IBAN IT61B0832910900000000300153 BCC Brianza e Laghi

 

In alternativa sarà possibile donare online, sulla piattaforma di crowdfunding della Fondazione, al seguente link: http://dona.fondazione-comasca.it/emergenzacoronavirus/ 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Benefici fiscali

Donando alla Fondazione di comunità il donatore, che sia una persona fisica oppure giuridica, può godere dei massimi benefici fiscali previsti dalla legge. Inoltre la Fondazione tutela il donatore da qualunque possibile contestazione.

Quali sono i benefici fiscali previsti dalla legge italiana?

Una persona fisica può scegliere se:

  • detrarre dall’imposta lorda il 30% dell’importo donato, fino ad un massimo complessivo annuale pari a 30.000 euro (art. 83, comma 1 del D. Lgs. 3 luglio 2017, n. 117)
  • dedurre dal reddito le donazioni, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato (art. 83, comma 2 del D. Lgs. 3 luglio 2017, n. 117)

Un’impresa può:

  • dedurre dal reddito le donazioni per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato (art. 83, comma 2 del D. Lgs. 3 luglio 2017, n. 117)